De Akker-Muri Antichi 11-5

4 Giugno 20220

L’appuntamento era importante, a lungo atteso e sognato. Un anno di duro lavoro, tutto in vista del momento più emozionante della stagione: i playoff. La De Akker non vedeva l’ora di buttarsi in acqua per iniziare la sua rincorsa alla promozione e il Muri Antichi Catania era il primo ostacolo da affrontare in una gara 1 di semifinale tutt’altro che scontata. L’11 a 5 finale è il risultato di una grande prova mostrata in acqua dai ragazzi di Mistrangelo che, nella mattinata bolognese, hanno dimostrato grande cinismo in avanti e una tenace resistenza dietro.

Fin dal primo quarto è evidente quale delle due squadre sia più motivata a fare propria questa partita. La De Akker, in rapida successione, apre le marcature con Pozzi e un rigore di Cocchi, magistralmente conquistato da una controfuga di Guerrato. Il numero 7 nel primo quarto è una vera spina nel fianco per la difesa sicula e trova il tempo di firmare anche altre due marcature prima della sirena.

La squadra bolognese mette a distanza di sicurezza i siciliani che non riescono a reagire. Il primo gol della partita arriva soltanto nel secondo quarto su un rigore segnato da Camilleri, seguito da un ulteriore allungo emiliano grazie a un gol splendido dal centro di Deserti e un siluro dalla distanza di Cocchi.

Al cambio di campo i ritmi si abbassano. La De Akker continua a macinare gioco non consentendo mai agli ospiti di tornare in partita. Cocchi e Guerrato oggi sembrano infermabili e le loro realizzazioni vengono intervallate unicamente da Schilirò che trova la traiettoria giusta in superiorità numerica.

Nell’ultimo quarto ci sono gli unici due minuti di affanno per i padroni di casa. Camilleri e Zovko illudono di poter riaprire la gara ma la De Akker quest’anno è una squadra matura e soprattutto lunga negli effettivi. Oberman, dopo il break subito, si inventa un gol bellissimo dagli otto metri che inverte l’inerzia della gara e carica i suoi e da qui in poi lo spartito torna a essere a tinte bolognesi. Oberman ancora e l’ultimo sigillo di giornata di Cocchi chiudono i giochi e, soprattutto, fanno vincere gara 1 alla De Akker.

“Oggi era importantissimo vincere e rispettare il fattore campo”- commenta soddisfatto proprio il capitano- “Abbiamo preparato bene la partita e in acqua abbiamo rispettato i dettami del mister. Adesso mercoledì a Catania non sarà di certo facile ma proveremo in tutti i modi a chiudere questa serie”.

Il capitano suona dunque la carica e traccia la strada. Mercoledì 8 Giugno la De Akker andrà a Catania per gara 2 e non ha alcuna intenzione di lasciare occasioni per strada. Forza De Akker Bologna.

De Akker Bologna: Ghiara, Di Murro, Leonardi, Baldinelli, Oberman (2), Boggiano, Guerrato (3), Manzi, Bagnari, Pozzi (1), Cocchi (4), Deserti (1), Martelli All. Mistrangelo

Muri Antichi Catania: Spampinato, Scebba, Nicolosi, Zovko (1), Nifosì, Marangolo (1), Camilleri (2), Longo, Fiorito, Belfiore, Muscuso, Schilirò (1), Lazzara  All. Pulifito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

SEGUIDeAkker

Non perderti tutte le ultime news del mondo DeAkker, seguici sui nostri social!

@Copyright DeAkkerBologna