La De Akker torna a sorridere: vittoria sul Catania

10 Dicembre 20220

Nello scontro salvezza ad avere la meglio è la De Akker che si impone 10-6 sul Nuoto Catania ottenendo una vittoria preziosa per il proseguo del campionato. Tre punti fondamentali oggi, sudati ma meritati, che consentono ai ragazzi di coach Mistrangelo di staccarsi dalla parte finale della classifica. Da segnalare l’assenza importante di Arnaldo Deserti a causa di un lieve infortunio.

 

DE AKKER BOLOGNA – NUOTO CATANIA 10-6

I felsinei partono da subito molto aggressivi e vanno a segno con Guerrato in superiorità numerica e Spadafora in controfuga. La risposta del Catania arriva poco più tardi con Privitera. Il primo parziale si chiude sul 3-1 con rete di Boggiano in superiorità numerica. La cavalcata rossoblù prosegue nel secondo quarto e prende velocità con il capitano Cocchi e ancora Boggiano sul finale. Per gli avversari si accendono Camilleri e La Rosa. 5-3 al cambio panchine, e una De Akker solida e determinata nel portarsi a casa la vittoria.

La seconda parte del match è caratterizzata da un po’ più di stanchezza da parte delle formazioni in acqua, e da una minore intensità: i padroni di casa però non hanno mai smesso di spingere, rispondendo presente ad ogni tentativo di rimonta da parte dei siciliani. Il gol del 6-3 porta il nome del centroboa argentino Alfonso, elemento importante per il team, rientrato solo sabato scorso a causa di un infortunio. La sua rete accende il pubblico della Carmen Longo che sostiene sempre più calorosamente i suoi giocatori. Un’altra scossa di fiducia arriva pochi istanti dopo, con il rigore fallito di Privitera, parato abilmente da un ottimo Cicali. La De Akker prosegue il cammino verso la meta e incrementa il vantaggio con Manzi che fa 7-3. La squadra può così respirare ma vietato abbassare la guardia perché poco dopo il Catania si avvicina di due lunghezze con G. Torrisi e Russo. Ultimi 8 minuti di gioco, la partita non è ancora chiusa ma Milakovic ottiene il gol numero 8 su rigore, infondendo fiducia ai compagni e ai presenti sugli spalti. L’ultima rete avversaria porta la firma di Privitera, ma ci pensano nuovamente Milakovic e Manzi a sigillare definitivamente la vittoria con le ultime due segnature. Un obiettivo voluto e raggiunto con merito da parte di tutta la squadra, che ha saputo dimostrare il proprio valore, e che ritrova la vittoria tra le mura di casa.

 

Il commento a caldo del centroboa Tomàs Alfonso:

“È stata una partita difficile, dopo l’amara sconfitta di mercoledì contro il Genova Quinto volevamo essere più aggressivi, oggi si è visto e abbiamo conquistato la vittoria tutti insieme. A causa di un infortunio sono rimasto fuori per 5 settimane, è stato un periodo molto duro non poter giocare e vedere la partita da fuori, ed ora è bellissimo poter tornare in acqua con i miei compagni, ormai amici; siamo molto contenti”.

 

De Akker Bologna: Cicali, Townsend, Spadafora 1, Baldinelli, Boggiano 2, Kadar, Guerrato 1, Milakovic 2, Alfonso 1, Manzi 2, Cocchi 1, Bagnari, Pederielli. All. Mistrangelo

Nuoto Catania: Caruso, Ferlito, Eskert, La Rosa 1, Torrisi R., Nicolosi, Torrisi G. 1, Camilleri 1, De Freitas, Privitera 2, Russo 1, Catania, Crisafulli. All. Dato

Note parziali: 3-1, 2-2, 2-2, 3-1

Superiorità numeriche: De Akker 4/8 + un rigore e Nuoto Catania 3/9 + un rigore.

Arbitri: Pinato Stefano, Bianco Daniele

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

SEGUIDeAkker

Non perderti tutte le ultime news del mondo DeAkker, seguici sui nostri social!

@Copyright DeAkkerBologna