Beffa De Akker: il Bogliasco la spunta nel finale

19 Novembre 20220

Alla Vassallo finisce 13-12 per i padroni di casa dopo un match che ha visto i ragazzi di Mistrangelo amministrare il punteggio fino agli istanti finali della partita. Il Bogliasco ci crede fino alla fine, è abile nello sfruttare le situazioni favorevoli e conquista così lo scontro diretto tra neopromosse guadagnando la prima vittoria in campionato.

Partenza decisa per la De Akker che prende subito le distanze con Milakovic e l’ex Manzi, quest’ultimo inarrestabile e autore di ben 8 reti. I liguri entrano in partita con un gol in superiorità numerica da parte di Gavazzi. Autore della terza rete rossoblù è il veterano Deserti con una “sciarpa” spettacolare, e poco dopo Boggiano conquista un prezioso rigore, realizzato nuovamente da Milakovic. Il Bogliasco rimane comunque in scia e segna altre due reti con il serbo Radojevic e Balnchard allo scadere. Nel secondo tempo i padroni di casa agganciano più volte il pareggio ma è Edoardo Manzi, mancino classe ’98, il vero protagonista che castiga gli avversari con una tripletta devastante in superiorità numerica. Al cambio panchine il punteggio è di 5-8 per i bolognesi.

I ragazzi di Mistrangelo sembrano avere pieno controllo della situazione: Cicali para un tiro di rigore, negando agli avversari un tentativo di risalita, ma i liguri comunque continuano a crederci e riaprono completamente il match con Radojevic, Brambilla e Boero. La terza frazione di gioco si rivela fatale per i bolognesi, che commettono diversi errori sia in fase offensiva che difensiva. Un’inaspettata beduina di Blanchard trascina la formazione di casa sul 9-9. Gli ultimi minuti di gioco sono scanditi da un’ incessante botta e risposta che tiene col fiato sospeso tutti i tifosi che hanno seguito l’incontro. Manzi realizza il rigore del 9-10, e poco dopo regala una perla da sette metri che vale il più due a 5’23’’ dalla fine. La squadra di Magalotti non è intenzionata a mollare la presa e riconquista il pareggio 11-11 con Radojevic e Brambilla che buca Cicali sul primo palo. Il coraggio e la voglia del Bogliasco di portare a casa i tre punti escono fuori definitivamente e conquista il primo vantaggio del match con Mudrazija. Uno spiraglio di luce in casa De Akker viene acceso ancora da Manzi, soprannominato “straripante” dal telecronista nonché ex Settebello Francesco Postiglione, che trasforma il rigore del 12-12: una vera furia incontenibile, autore di un’ottima prestazione, che ha regalato grande spettacolo alla Vassallo. Un minuto al termine del match, la De Akker è in attacco ma non riesce a concretizzare l’ultima palla offensiva e si ritira quindi in difesa. I padroni di casa avanzano e conquistano l’ultima rete vincente con Mudrazija che punisce i giocatori rossoblù, complici di un errore fatale in fase difensiva.

Grande rammarico per i ragazzi di Mistrangelo che avevano amministrato con lucidità la prima parte di gioco, ma che subiscono il rientro della compagine ligure che si proietta in classifica a meno uno dai felsinei. Nella prossima giornata la De Akker ospiterà il Telimar Palermo, formazione già affrontata in occasione della fase a gironi di Coppa Italia.

 

BOGLIASCO 1951 – DE AKKER BOLOGNA 13-12

Bogliasco 1951: Prian, Bottaro, Broggi Mazzetti, Gavazzi 2, Blanchard 2, Guidaldi, Mudrazija 3, Brambilla di Civesio 2, Boero 1, Radojevic 3, Puccio, Canepa, Di Donna. All. Magalotti

De Akker Bologna: Cicali, Grossi, Spadafora, Baldinelli, Boggiano 1, Kadar, Guerrato, Milakovic 2, Townsend, Manzi 8, Cocchi, Deserti 1, Pederielli. All. Mistrangelo

Parziali; 3-4, 2-4, 3-1, 5-3

Superiorità numeriche: Bogliasco 7/16 + 2 rigori e De Akker 6/11 + 3 rigori.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

SEGUIDeAkker

Non perderti tutte le ultime news del mondo DeAkker, seguici sui nostri social!

@Copyright DeAkkerBologna